Maximum Brut Blanc de Blancs Trento DOC Ferrari
zoom_out_map
chevron_left chevron_right
-15%

Maximum Brut Blanc de Blancs Trento DOC Ferrari

19,00 € (Tasse incl.) |22,24 € -15% 15,49 € (Tasse escluse)
check Disponibile
Tasse incluse Spedizione in 3-4 gg lavorativi

MARCA chevron_right

Trento DOC
Trentino Alto Adige
Italia
Chardonnay 100%
0.75 l
12.50%
2018/2025
8/10
Mozzarella di bufala
6-8°
Contiene solfiti


<b>15</b> Acquistando questo prodotto accumulerai 20 punti con il nostro programma fedeltà. Puoi convertire 20 punti nel tuo account in un buono per un acquisto futuro.

Scheda tecnica

DESCRIZIONE
Prima etichetta prodotta da Giulio Ferrari a inizio novecento è il Blanc de Blanc dallo stile inconfondibile che conquista per freschezza e fragranza. Luminoso giallo paglierino e perlage di notevole persistenza,di grande intensità, le note fruttate tipiche dello Chardonnay preludono a piacevoli sentori di crosta di pane e nocciola conferiti dagli oltre 36 mesi di affinamento sui lieviti. Fresco e di grande finezza, rende il sorso invitante ed appagante, il lungo finale regala sfumature di agrumi e sensazioni minerali.

CIBO-VINO
Perfetto con la Mozzarella di bufala campana e olive di Cerignola, la persistenza del Ferrari Maximum Brut lo rende perfetto per valorizzare questa specialità partenopea.

MARCA
Il mito Ferrari nasce da un uomo, Giulio Ferrari, e dal suo sogno di creare in Trentino un vino capace di confrontarsi con i migliori Champagne francesi. È lui che per primo intuisce la straordinaria vocazione della sua terra, lui che per primo diffonde lo Chardonnay in Italia. Comincia a produrre poche selezionatissime bottiglie, con un culto ossessivo per la qualità. Non avendo figli, Giulio Ferrari cerca un successore a cui affidare il suo sogno.
Fra i tanti pretendenti sceglie Bruno Lunelli, titolare di un’enoteca a Trento. Grazie alla passione e al talento imprenditoriale, Bruno Lunelli riesce a incrementare la produzione senza mai scendere a compromessi con la qualità.
Bruno Lunelli trasmette la passione ai suoi figli: sotto la guida di Franco, Gino e Mauro, Ferrari...

chat Recensioni (0)