Le Vaglie 2018 Verdicchio Castelli di Jesi DOC Classico Stefano Antonucci Azienda Santa Barbara - Jèroboam
zoom_out_map
chevron_left chevron_right
-10%

Le Vaglie 2018 Verdicchio Castelli di Jesi DOC Classico Stefano Antonucci Azienda Santa Barbara - Jèroboam

69,00 € (Tasse incl.) |76,67 € -10% 56,56 € (Tasse escluse)
notifications_active Ultimi articoli in magazzino
Tasse incluse Spedizione in 3-4 gg lavorativi

MARCA chevron_right

Castelli di Jesi DOC Classico
Marche
Italia
Verdicchio 100%
3.00 l
13.00%
2018
2019/2023
9/10
Aperitivo
10-12°
Contiene solfiti


<b>15</b> Acquistando questo prodotto accumulerai 20 punti con il nostro programma fedeltà. Puoi convertire 20 punti nel tuo account in un buono per un acquisto futuro.

Scheda tecnica

DESCRIZIONE
Nato nel 1992 con l'intenzione di uscire dai soliti schemi della tradizione, un vino che, sperimentando ed osando, riesce a rendere merito alla grande storia vinicola marchigiana. Le Vaglie è un bianco che si presenta con un'etichetta dallo stile classico, quasi a voler demarcare l'eleganza che lo contraddistingue. Vino che si presenta di un color giallo paglierino brillante, con sfumature che tendono al dorato. All'olfatto aromi intensi e persistenti, floreali e fruttati, di agrumi e mandorle fresche. In bocca il gusto è fresco e morbido, in cui si sviluppano gli aromi floreali, per finire con una buona chiusura dai netti sentori ammandorlati.

CIBO-VINO
Ottimo in abbinata a portate a base di pesce, come uno spaghetto alle vongole o del pesce azzurro in crosta di patate. Perfetto per aperitivo leggeri, accompagnati da formaggi freschi.

MARCA
La storia di Cantina Santa Barbara è fortemente legata a quella del suo ideatore e fondatore, Stefano Antonucci, “un vignaiolo visionario ed eclettico, alla perenne ricerca della compiutezza stilistica”. Grazie alla sua forte passione per il buon vino ed ai viaggi che lo ispirano, oggi Stefano continua a perseguire la mission della Cantina, ovvero migliorare di anno in anno la Qualità delle sue uve e delle sue terre, migliorare lo standard qualitativo della materia prima, tenendo conto della tradizione e della storia del terreno ma applicando allo stesso tempo nuovi concetti di produzione, attraverso la pratica del diradamento e una cura maniacale della sanità delle uve. Per l’azienda è un privilegio ed un obbligo trasmettere quelle che sono l’essenza della terra e la qualità del suo...

chat Recensioni (0)